LUCHA NON SI SPEGNE

Dopo il tentativo di distacco delle utenze il sole brilla sulla Casa che è piena di vita e di energie.

Nonostante l’accanimento feroce della giunta cinquestelle che in blocco, il 25 febbraio, ha votato contro la mozione in cui si chiedeva di scongiurare il distacco delle utenze a Lucha y Siesta, esplicitando così, una volta per tutte la radice patriarcale della politica grillina, la casa di Via Lucio Sestio questa mattina brilla di vita.
Nella sartoria è un via vai, c’è chi arriva per una riparazione, chi è dentro per il corso di arte sartoriale, chi arriva solo per farsi due chiacchiere in pausa dal lavoro.
La cucina produce caffè in abbondanza, qualcuna ha portato dei cornetti, nel mentre c’è chi prepara la pasta e fagioli per il pranzo.
Il laboratorio serigrafico sta già predisponendo i pañuelos, simbolo delle maree femministe degli ultimi anni, in previsione dello sciopero transfemminista globale dell’8 e del 9 marzo. Un gruppo di donne si sta confrontando sull’esperienza della maternità, sulla gioia e sui timori, “sembrerebbe che il Consultorio di via Resede sia uno tra i migliori nel seguire tutto il percorso della maternità” , commenta qualcuna a chi chiede consiglio. C’è chi sta redigendo un calendario di tutte le iniziative culturali, i corsi di danza di teatro, le riunioni che si stanno proponendo per le prossime settimane.

Continua a leggere…



PARTECIPA AL CROWDFUNDING


Leggi i comunicati stampa…


WordPress.com.

Su ↑