Acea bussa sempre due volte.

Commissariamenti? Privatizzazioni? A Roma non ci sono solo truffe e corruzione fatti da istituzioni e poteri forti,ma spazi di desiderio,democrazia e mutualismo ‪#‎Dirittoallacittà‬!

Gli spazi delle donne non si toccano, non solo ci difendiamo ma rilanciamo in ogni via in ogni quartiere…solidarietà alle Cagne Sciolte!

Di seguito l’appello…

Acea bussa sempre due volte.

Chiama e la questura risponde.

Lo spazio occupato dalle Cagne Sciolte nel 2013 contro la violenza di genere e’ sotto attacco.

Un’ esperienza costruita fuori dalla logica di ogni profitto, che da due anni ha attivato, oltre a un laboratorio  sulla violenza di genere, corsi per offrire a tutte le donne e a tutte le soggettività delle proposte concrete per autodeterminarsi e uscire dall’isolamento, una comunità resistente allo sfruttamento e all’omologazione.

Un luogo che ospita lo sportello contro la violenza sulle donne “Una stanza tutta per se’”.

Dopo essere passati in Agosto a staccarci acqua ed elettricità’, i carabinieri e l’Acea sono tornati a farlo di nuovo oggi, identificando dieci persone venute a portare solidarietà’.

Di fronte ad una città’ commissariata, alle porte del Giubileo, la preoccupazione della questura e’ chiudere le esperienze di autogestione e di lotta femminista e queer.

I mandanti sono sempre gli stessi, quelli che in questi anni hanno mangiato sulle teste di tutte e tutti. Quelli che sfruttano le risorse pubbliche regalando questa città a amici, parenti e papponi. Vogliono continuare a farlo indisturbati, noi resistiamo!

I prossimi appuntamenti:

Mercoledi 4 Novembre ore 18 a Metro Garbatella: volantinaggio pubblico nel quartiere

Venerdi’ 6 Novembre alle 9 alle Cagne Sciolte (via Ostiense 137): la violenza e’ ovunque, anche lo sportello antiviolenza sara’ ovunque. vieni a portare solidarieta’!

Sabato 14 Novembre alle 16 appuntamento alle Cagne sciolte: Passeggiata nel quartiere.

Se ci togliete la luce ci prendiamo il sole, se ci togliete l’acqua ci prenderemo le maree.

Cagne Sciolte.