La sfida dell’emancipazione in Afghanistan

12074942_1636123133332769_4103757601772077355_n

Sabato 17 Ottobre alle ore 17.00

alla Casa delle donne Lucha y Siesta

INCONTRO E DIBATTITO CON SELAY GHAFFAR E PATRIZIA FIOCCHETTI

E’ arrivata l’opportunità di parlare con SELAY GHAFFAR rappresentante di HAWCA e del Partito della Solidarietà dell’Afghanistan, protagonista di una battaglia quotidiana per riscrivere la storia, che l’ha portata a parlare anche davanti all’Assemblea delle Nazioni Unite. La sua è una lotta per l’emancipazione delle donne e dei giovani in Afghanistan combattuta con le armi più intelligenti; la scolarizzazione portata fin nelle zone più remote del paese, la sensibilizzazione sul tema dell’empowerment femminile e giovanile, la pace e la risoluzione dei conflitti al fine di favorire la partecipazione delle donne e dei giovani al processo di ricostruzione in Afghanistan.

Una battaglia lunga e complessa che si snoda fra i sentieri polverosi di montagna e nelle strade trafficate di città, fra interessi geopolitici e la naturale voglia di un popolo di tornare a camminare partendo anche dalle risorse femminili. Ad aiutarci in questo affascinante percorso ci sarà PATRIZIA FIOCCHETTI, la nostra guida in questo viaggio.

Selay Graffar è una donna afgana impegnata da anni nella difesa dei diritti dei suoi connazionali. Presidente della Humanitarian Assistance for the Women and Children of Afghanistan (HAWCA), un’associazione che dal 1999 sta portando avanti una serie di progetti finalizzati all’inserimento delle donne nel processo di ricostruzione e di sviluppo del Paese.

Patrizia Fiocchetti per più di venti anni si è occupata di rifugiati provenienti dall’area mediorientale e centro asiatica. Ha lavorato per il Consiglio Italiano dei Rifugiati, la Caritas di Roma e lo Sprar. Ha compiuto quale attivista missioni in Afghanistan, Palestina e Rojava. Ha pubblicato articoli sul tema su varie testate. E’ co-autrice del libro “Afghanistan fuori dall’Afghanistan” ed. Poiesis.