Ritratti di donne che hanno fatto la storia: rassegna di teatro, musica e immagini

Ritratti di donne che hanno fatto la storia

Nel corso della storia molte sono state le figure femminili di estrema importanza sia nell’ambito politico che culturale, verso le quali la cultura ufficiale non dedica il giusto approfondimento. Questa rassegna, che mescola le forme espressive del teatro, della musica e delle immagini, cerca di far rivivere questi modelli femminili facendo emergere il contributo che ogni singola protagonista ha dato al suo specifico ambito di espressione artistica. Alcune di loro sono conosciute ai più perché legate sentimentalmente a uomini di successo. La nostra rassegna scardina questa visione stereotipata, valorizzando e facendo emergere le qualità artistiche di ciascuna di esse: infatti ognuna di loro ha contribuito alla realizzazione di una cultura visiva e intellettuale prettamente femminile.

Rassegna a cura di Donatella Mei, Egilda Orrico, Maria Laura Franceschini.

Con la partecipazione di Francesca Cati

Domenica 25 Gennaio – 1 Marzo – 29 Marzo – 26 Aprile – 31 Maggio 2015

Via Lucio Sestio, 10 

Dalle ore 19.30 aperitivo a seguire iniziativa

Per info dettagliate sul programma delle serate visita la pagina facebook

25 Gennaio 2015: Dora Maar. Dora Maar è stata una fotografa, poetessa e pittrice francese di origine croata. Donna di rara bellezza, sensuale, distaccata, enigmatica, aderì al surrealismo e frequentò gli intellettuali più importanti di Parigi. Acuta, intelligente e politicamente impegnata, Dora ha lasciato un’ impronta profonda nella storia della fotografia.

1 Marzo 2015: 101 donne che hanno fatto grande Roma di Paola Staccioli. 101 ritratti di donne dalla Roma antica, al secondo dopoguerra, dal Medioevo al Rinascimento, dal Risorgimento alla Roma del boom economico ci racconta la storia di donne della grande Storia ma anche figure rimaste fuori dalla ribalta della notorietà, impegnate nella politica o nel sociale, artiste, letterate, attrici, cortigiane.

29 Marzo 2015: Tina Modotti. Emigrante, operaia, attrice, fotografa nel Messico degli anni venti, antifascista militante nel movimento internazionale, perseguitata ed esule politica. Fu “fotografa e combattente”. La fotografia per lei è stato un mezzo per riprendere la vita reale della gente del popolo.

26 Aprile 2015: Alba de Cespedes. Scrittrice, poetessa e partigiana italiana, autrice anche di testi per il cinema e il teatro. Ha scritto romanzi e poesie e si è occupata della stesura di copioni di programmi per la radio e la televisione. “Clorinda” è stato il suo pseudonimo radiofonico, e il suo nome di battaglia da partigiana.

31 Maggio 2015: Camille Claudell. Scultrice e graphic designer francese. Molte delle sue opere sono esposte al Museo Rodin di Parigi, in una sala a lei dedicata accanto ad alcune sculture di Rodin che lei ha ispirato. Su di lei sono stati girati due film: il primo nel 1988 di Bruno Nuytten, il secondo nel 2013 di Bruno Dumont.

10854472_1555576304720786_6776282211794125984_oRassegna a cura di Donatella Mei; Egilda Orrico; Maria Laura Franceschini.