*Me and you and everyone we know*

L’abbiamo voluta chiamare così la nuova iniziativa a cui abbiamo dato vita nella Casa delle Donne Lucha y Siesta, iniziata a dicembre scorso ed arrivata al suo secondo mese di programmazione.

Perché come sempre partiamo da noi stesse, dalla nostra voglia di stare insieme in uno spazio che ci fa sentire liber* e soprattutto dai nostri desideri, provando a praticarli sia nelle piccole che nelle grandi cose.

Perché crediamo che uno spazio si possa dire davvero “liberato” quando è a disposizione di tutt*.

Perché essere femministe ci ha sempre portate a riempire Lucha di linguaggi e pratiche nuove costruite dalla relazione con le/i tanti* e divers* che la attraversano.

Me and You and Everyone We Know nasce dalla sinergia con altr*, che con la loro passione per la musica e la cultura, ci hanno fatto desiderare di mettere a disposizione la Casa per costruire un luogo accogliente in cui incontrarsi, parlare, ascoltare e assaporare suoni, immagini e colori che disegnano il mondo così come lo vogliamo, qui ed ora.

Uno spazio quindi che parte da me e te ma che vive di chiunque (e qualunque cosa) desideriamo; un’iniziativa che guarda a una cultura e socialità altre, lontane da quelle che ci vengono proposte nei salotti del divertimentificio.

Per questo esistono gli spazi di movimento…perché noi non ci lamentiamo, produciamo dissenso…e nel farlo ci divertiamo pure!

Programmazione di Gennaio 2014 –  BibLys presenta:

Martedì 7/01  dalle 19.00  – “Nude e Crude”

Livia Ferri live & Aperitivo Raw Food – per tutta la sera installazioni video

Livia Ferri è nata a Roma nel 1986.
Scopre la musica ed il suo potere prodigioso durante i viaggi estivi con il resto della famiglia; la noia dei lunghissimi tragitti in auto per attraversare l’Europa ingannata solo dall’ascolto di centinaia di cassette con il walkman che non la lascia mai sola.
Al liceo muove i suoi primi difficili passi nella composizione; la solitudine si trasforma in sensibilità. Si appassiona al folk americano e al fado e ascolta tutto quello che trova nei negozi di dischi e sul web.Il tempo, in tutte le sue sfumature concettuali, diventa presto l’argomento principale delle sue riflessioni.
Finito il liceo, Livia frequenta il Saint Louis College of Music a Roma, dove continua la ricerca di sicurezza in sé stessa, dove la vita, lentamente, cambia e comincia. Con qualche difficoltà, Livia capisce e riconosce il suo desiderio : essere una songrwriter. Con l’aiuto degli insegnanti, in particolare Lello Panico, nell’autunno del 2009 inizia a scrivere i primi brani. Nel Novembre 2012 debutta con ‘TAKING CARE’, primo disco anche dell’etichetta BlackBackCalico; viene registrato in case di amici e parenti, le riprese fatte in salotti, bagni, corridoi e soffitte. Il risultato è un suono pieno di ambiente, a volte impreciso, a volte evocativo e intimo.
Ora Livia sta scrivendo per il prossimo disco.

Domenica 12/01 dalle 16.00  – “Tutta un’altra storia”

Spazio allestito e letture intelligenti per bambin*! In collaborazione con Famiglie Arcobaleno

Da qualche tempo Famiglie Arcobaleno, associazione di genitori omosessuali, organizza, in librerie o ludoteche,  delle letture di testi rivolti ai bambini dai 4 ai  9 anni. Lo fa principalmente attraverso i testi editi dalla casa editrice Lo Stampatello, specializzata nella letteratura rivolta all’infanzia, che raccontano, attraverso un linguaggio semplice e storie esemplari, il mondo dei bambini figli di genitori gay e lesbiche, il mondo delle famiglie arcobaleno.
I bambini si divertono con la storia di Piccolo Uovo (premio Andersen 2012), che prima di schiudersi viaggia attraverso diversi tipi di famiglie e conclude che ognuna di queste può andar bene per lui; conoscono la storia di Meri e Franci (le editrici dello Stampatello) e della loro famiglia con 4 figli e tre gatti; scoprono il Segreto di papà, che altro non è che avere un fidanzato, dopo essere stato sposato con la mamma e tante altre storie.

La lettura di questi piccoli e importanti  testi,  permette  ai bambini di conoscere, divertendosi,  tante storie e tanti modi di essere  famiglia, e questo è l’obiettivo che l’associazione Famiglie Arcobaleno tenta di raggiungere.

Gli sguardi dei bambini sono come i colori dell’Arcobaleno: ti sorprendono ogni volta che li guardi! Sono sguardi curiosi, attenti, allegri, pensierosi…

“Famiglie Arcobaleno “ e “Lucha y Siesta”, hanno pensato di farli sorridere quegli sguardi, regalando loro delle storie… storie di vita, storie di amicizia, storie di famiglie, storie di amore!

Dalle 16.00 alle 20.00 merenda d’altri tempi per bimbi & aperitivi per genitori!

Martedì 14/01 dalle 19.00 presentazione  de

“Il lato oscuro degli uomini. La violenza maschile sulle donne: modelli culturali di intervento” a cura di A. Bozzoli M. Merelli e MG Ruggerini, Ediesse.

Contro i femminicidi (circa uno ogni due giorni) in Italia si continua quasi esclusivamente a legiferare sfornando pacchetti sicurezza, portatori di razzismo e repressione, senza mai mettere in discussione il sistema di potere che rende possibile, giustifica e sostanzia, la violenza contro le donne che, come ben sappiamo, avviene soprattutto in famiglia. Questo libro, opera di numerose autrici e autori, affronta il problema da un differente punto di vista e attraverso una ricca e importante ricognizione e ricerca ci parla di modalità di intervento che mettono finalmente mano alla “questione maschile”.

Ci sembra un cambio di prospettiva necessario per ripensare gli equilibri   di potere, affrontare le radici della violenza domestica e parlare di relazioni nell’arcobaleno dei generi.

La presentazione di questo prezioso testo oltre alle curatrici del libro vedrà la partecipazione di:

Luca Cardin – redattore del sito web di informazione Zeroviolenzadonne.it osservatorio dedicato alla multiforme realtà della violenza di genere,

Olivier Malcor – di Parteciparte, che ha lavorato con i sex offenders nel progetto “Alla periferia del maschile”

Isabella Peretti – femminista e attivista contro il razzismo, autrice e curatrice di numerosi testi sulle migrazioni e sulla cittadinanza.

E inoltre… Aperitivo Dolce & Salato con Degustazioni  a cura di Social Wine + Dj selecta Oski Donkey

Domenica 19/01 – “Il Mercatino di Lucha” in collaborazione con Semi Urbani

Come ogni terza Domenica del mese torna nel giardino di Lucha y Siesta il mercatino con i banchetti più creativi, originali e colorati della città: artigianato artistico, prodotti bio, riciclo-riuso creativo, scambi e baratti, sfizi culinari, musica, mostre, performances e degustazioni a cura di Social Wine

Dalle 10.00 alle 20.00 Mercatino no stop!bio e artigiano, scambi e baratti, riciclo e riuso

Dalle 11.00 in poi Laboratorio aperto di riuso e riciclo creativo! Porta una camicia, un pantalone o altro e con Margherita di Lys Eco-ricycle lo trasformi in un altro abito originale e perfetto per te!!

Dalle 12.00 la cucina multiculturale di Lucha apre x sfizi culinari, manicaretti e griglieria, nel pomeriggio the aromatizzato cannella e zenzero fatto in casa e Vin brulè!

Alle 11.00 e poi di nuovo alle 16.00 lezione di semina nell’orto a cura di Lucica Irimie, rivolta a bambin* e adult*!

Dalle 17.00 in poi degustazioni a cura di Social Wine e Dj set fusion

Martedì 21/01 dalle 19.00 – “I shall sing”

Original Ska, Rocksteady, Reggae: selezioni a cura di Oski Donkey + installazioni video + Aperitivo caraibico

Oski Donkey alias Fabio Leggieri musicista, cantante e culture musicale. Ama spaziare dal rock anni ’50 al punk, dalla musica d’autore allo ska, in generale appassionato di tutto ciò che si muove nella scena underground. Nelle serate in cui presenta le sue selezioni musicali esplora le profondità, con indagine quasi maniacale propone brani e sonorità ricercate e originali.

Domenica 26/01 dalle 19.00 – “Mi casa es tu casa”

Cineforum Palestina mon Amour e Aperitivo palestinese

Proiezione del cortometraggio “No Way Through” di Crtl.Alt.Shift

Ctrl.Alt.Shift è un movimento per una nuova generazione che combatte contro le ingiustizie sociali e globali. I film da loro prodotti hanno l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico alle cause che il collettivo abbraccia. Il cortometraggio “No Way Through”, scritto e diretto da Alexandra Monro e Sheila Menon, sottolinea le restrizioni imposte alla mobilità degli abitanti della West Bank, che vedono limitarsi il diritto fondamentale dell’accesso alle cure sanitarie.

A seguire proiezione del film “Il tempo che ci rimane” di Elia Suleiman

Una riflessione in quattro parti sulla storia degli arabi palestinesi a partire dal 1948, anno della proclamazione dello Stato di Israele, sino ai giorni nostri. Viene raccontata attraverso episodi comici o tragici della vita di tutti i giorni ed è ispirata ai racconti del padre del regista, che partecipò alla prima resistenza, alle lettere della madre e ai ricordi del regista stesso che è in parte anche protagonista del film.

Martedì 28/01 dalle 19.00 – “Essi vivono!” 

Live Painting & Music di  e con Antonio Pronostico + Aperitivo finger food

Antonio Pronostico è un visionario, un venditore di idee, attualmente disoccupato. Fondatore della rivista autoprodotta Collettivomensa, rivista di fumetto, illustrazione e letteratura. Ha collaborato con Frigidaire, il Nuovo Male, il Male di Vauro e Vincino, Lamette, Mr. Mango e altre riviste della scena underground italiana. Si occupa dell’abbigliamento del Dr.Panico. pronosticoantonio.blogspot.com/

Tutti i Martedì e Domenica, dalle 19:00 alle 22:00

Via Lucio Sestio, 10 (Cinecittà, Roma)

Lucha10x20_Gennaio2014Lucha10x20_Gennaio2014_retro