L’ 8 tutto l’anno – Riprendiamoci le nostre vite indecorose e libere

In questi ultimi mesi ci siamo riprese i nostri spazi, le piazze e la parola nel dibattito pubblico; abbiamo riaffermato il nostro diritto alla salute, all’ autodeterminazione e alla libertà di scelta respingendo il PdL Tarzia di abrogazione dei consultori pubblici, abbiamo urlato il nostro dissenso verso le politiche razziste e securitarie che strumentalizzano i nostri corpi; abbiamo ribadito con forza che la nostra sicurezza non è garantita dai militari nelle strade o dalle telecamere; abbiamo denunciato questo governo per le politiche familiste eterosessiste e discriminatorie portate avanti negli ultimi anni (le dimissioni in bianco, il collegato lavoro, la legge 40 sulla procreazione assistita, l’innalzamento dell’età pensionabile, il pacchetto sicurezza) abbiamo rivendicato diritti e libertà, perché i nostri desideri non hanno né famiglia né nazione e noi non siamo “italiane per-bene”:

Per riprendere parola e azione delle donne, come abbiamo fatto nelle strade e nelle piazze, il 13 febbraio a Montecitorio e l’8 marzo con il Corteo Notturno;
Siete tutt* invitat* a partecipare all’

ASSEMBLEA CITTADINA
MERCOLEDI’ 23 MARZO ORE 17.30
AULA I, FACOLTA’ DI LETTERE DELLA SAPIENZA

per confrontarci e discutere, per rivendicare libertà di scelta e autodeterminazione per tutte, per reclamare nuovi diritti e welfare;
PERCHE’ LA VIOLENZA SULLE DONNE NON E’ UN PROBLEMA DI ETNIA, MA UNA QUESTIONE CULTURALE E POLITICA!

Centro Donna Lisa, Donnedasud, le Facinorosse, Infosex-Esc, Lucha y Siesta Action-A, le Malefiche, la Meladieva, le Ribellule, SuiGeneris

Annunci