Lucha y Siesta: la vecchia sottostazione del tram

Abbiamo occupato e restituito al quartiere un bellissimo comprensorio di proprietà dell’ATAC, la vecchia sottostazione del tram della Tuscolana in Via Lucio Sestio n°10. La struttura vuota da molti anni, doveva diventare, secondo una proposta della società un asilo nido aziendale. Negli anni l’ATAC non ha dato seguito a questa proposta, realizzando l’asilo in un altro quartiere e inserendo tale stabile nel patrimonio in dismissione. La palazzina, vincolata dalle Belle Arti, in quanto patrimonio storico del quartiere, rappresenta un patrimonio inestimabile, edificio degli anni ’20 in un quartiere di nuova costruzione, un pezzo della memoria storica del Municipio, che deve essere restituito ad un uso pubblico, invece di essere svenduto per diventare l’ennesimo centro commerciale di Via Tuscolana.

Questo stabile sarà:  

·         una casa abitata e gestita da donne, aperta a tutti

·         una casa da cui lanciare il nostro diritto all’abitare, che non è solo casa, ma anche reddito, uno sviluppo urbanistico più sensibile alle esigenze delle donne e dei bambini, la salvaguardia dei beni comuni e lo sviluppo di energie alternative

·         una casa dove la violenza non ha le chiavi di casa

·         una casa dove razzismo ed egoismo sociale non hanno cittadinanza

·         una casa dove i nostri figli possano giocare e imparare ad essere cittadini consapevoli e solidali

·         una casa dove costruire un’altra idea di famiglia, basata su rapporti veri e reali, qualsiasi essi siano

·         uno spazio di socialità e di confronto per tutte le donne che vogliono organizzarsi per riconquistare i loro diritti e condividere percorsi e pratiche di resistenza.

·         una casa dove aprire uno sportello per le centinaia di donne che si trovano nella nostra situazione, che aspira ad essere un punto di riferimento per tutte coloro che vivono in una condizione di disagio, di discriminazione o di solitudine nel complicato mondo dell’assisten

 

Annunci